Crema al cioccolato vegan

Grandiosa questa ricetta! E poi dicono che c’è poco gusto nelle ricette vegan, forse perché non hanno ancora assaggiato la crema al cioccolato fatta in casa, è una favola!! La Nutella un po’ mi mancava, ora non più.

 

 

Ingredienti

  • 100 g di nocciole (o mandorle) tostate
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 70 g di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di olio di girasole
  • 1/2 bicchiere scarso di latte di soia (o di riso)

Preparazione

Siccome le nocciole che ho comprato non erano tostate, le ho tostate mettendole in forno dopo averlo portato a 180°. Poi le ho messe su un canovaccio, ho piegato un lembo e le ho strofinate per togliere un pò la buccia. Se invece hai le nocciole già tostate, ecco come procedere..

  • Nel mixer  trita  finemente il cioccolato, le nocciole (o mandorle) e lo zucchero
  • mettili in un pentolino e scaldali a bagno maria
  • aggiungi gradualmente il latte
  • aggiungi l’olio e mescola fino ad ottenere una cremina
  • togli la crema dal fuoco e versala in un contenitore di vetro
  • lasciala raffreddare e, se non te la mangi tutta subito, conservala in frigo. Per me è stupenda, fammi sapere se ti piace…

 

fonte: Ricette vegane



16 pensieri su “Crema al cioccolato vegan

  1. Dany

    …loveria… ho diverse ricette, ma non le faccio mai…questa però, mi ispira in modo particolare…bisogna che la provi!
    Oggi cercavo qualcosa di goloso da spalmare sul pane e non avevo più marmellata…..ci voleva questa….porca eva….

    Rispondi
  2. oina

    Ciao, non ho capito bene la storia della bagnomaria, cosa bisogna mettere a bagnomaria? Il cioccolato o anche il trito di nocciole, zucchero ecc? grazie

    Rispondi
  3. LauraLota Autore articolo

    Maurizia sono contenta ti sia piaciuta! Qualche sera fa ho fatto una crema, anzi dalla consistenza sembra più un budino, troppo buono!! L’ho fatto con le mandorle ma è buono anche senza.. presto pubblico la ricetta. Grazie :-))

    Rispondi
  4. maurizia

    Ciao lota,ancora complimenti per la crema al cioccolato.Volevo chiederti se hai mai provato a usare il malto di riso o lo sciroppo di agave x fare qualche crema.Se hai qualche novita fammi sapere ti ringrazio.

    Rispondi
  5. LauraLota Autore articolo

    Ciao Maurizia, il malto di riso o lo sciroppo di agave non li ho mai usati e ora mi informo, quindi sono io che ringrazio te :-) Oggi (o al massimo domani) pubblico la ricetta che ti dicevo ieri, del budino vegan al cioccolato…

    Rispondi
  6. maurizia

    CIAO LOTA ,HO PROVATO IO A FARE LA CREMA CON LO SCIROPPO DI AGAVE.STESSO PROCEDIMENTO E AL POSTO DELLO ZUCCHEROHO MESSO 100 GR DI SCIROPPO ,SECONDO ME ANCORA TROPPO DOLCE FORSE 80 GR SONO SUFFICIENTI.MIO FIGLIO LA DIVORA .UN BESO

    Rispondi
    1. LauraLota Autore articolo

      Ciao! Anch’io sono una divoratrice come tuo figlio di cose dolci, non tutti i giorni ma quando preparo la cremina qui non dura molto ;-) e proverò a farla anche con lo sciroppo di agave.. Mi hai fatto venire un’idea, forse anche con lo sciroppo di acero viene buona!!?

      Hai provato il budino al cioccolato? :-) ti posto il link qui sotto, se lo provi, se ti va fammi sapere se vi è piaciuto. Ciao cara, un bacio
      http://animalvibe.org/2012/11/budino-vegan-al-cioccolato/

      Rispondi
  7. Cris

    Ciao Laura,
    senti io pensavo di farla nei prox gg che è già tanto che rimando, ma visto che uso unicamente olio d’oliva e comprare un l di oli olio di girasole solo per questa ricetta non è che mi vada molto, si può usare anche quello extravergine d’oliva?
    Inoltre (siccome non sono una grande cuoca), la tecnica a “bagno maria” (anche se andrò pure a vedere sul web), s’intende con l’acqua dentro e a fuoco lento? Se sì finchè si scioglie tutto?
    Un bacio e grazie per questo tuo blog molto molto utile x tante tante cose :))

    Rispondi
  8. LauraLaura Autore articolo

    Ciao Cris, credo possa andar bene anche l’olio d’oliva e anche la margarina,
    ho fatto anche il budino usando la margarina, ma accertati che sia margarina vegetale
    se vuoi che sia senza derivati animali (trovi il link al budino in un commento qui sopra).

    A bagnomaria significa riempire una pentola più grande di acqua bollente e inserire
    all’interno il pentolino più piccolo con gli ingredienti che hai tritato, e in quel modo
    li fai sciogliere, non a contatto diretto con l’acqua. Io ho usato il pentolino fatto apposta
    per cuocere a bagnomaria.
    Ciao.. grazie :-) e un bacio anche a te

    Rispondi
  9. Cris

    Ok grazie, poi avevo trovato la “tecnica” per cuocere il tutto..ne avevo sentito parlare tempo fa’ ma non sapevo; mi son iscritti alla newsletter qui ma strano che non ho trovato il commento tuo da me nella posta o forse erano troppi :))
    Sai sono quella Cris che abita in Svizzera la Z….ihihi del G+ ma forse mi hai riconosciuto ^.^
    Guarda il budino o crema vegetale Valsoia da un po’ ed è buonissima la compro alla Coop in Italia;
    cmq la margarina vegetale ce l’avrei (ho cmq un’amica su G+ che al posto del burro usa anche l’olio di oliva), ma credo la margarina sia meglio (poi non è “costruita” con quei grassi idrogenati che fan male: guardato bene gli ingredienti prima di comprarla anche se non era in un negozio BIO).
    Grazie di cuore e buonanotte <3

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook