La leggenda metropolitana dell’amica anoressica

vevetariani_veganMi è capitato più volte di parlare con qualcuno della mia scelta alimentare e molte persone tornano da me in un secondo momento dicendomi che conoscono una ragazza che è diventata anoressica con il veganismo. E’ ricapitato ad esempio qualche giorno prima di Natale: una signora, oltre a dirmi di stare attenta perché lei ha una conoscente anoressica, mi ha chiesto il motivo della mia scelta.

Le ho spiegato che il motivo principale è l’etica, perché siccome se mi schiaccio un dito mi fa male, significa che il dolore fa male anche agli altri, animali inclusi. Lei ha cambiato tono e mi ha chiesto che male c’è nel mangiare formaggio visto che la mucca fa il latte. Le ho spiegato che la mucca non fa il latte per tutti, lo fa per i suoi vitellini, come una madre umana fa il latte per i suoi figli. (In quel momento mi è caduto l’occhio sul suo grande seno). Le ho detto anche che i vitellini negli allevamenti industriali non vedono nemmeno un goccio del LORO latte, perché le aziende lo devono vendere tutto, a NOI! E la mucca urla di dolore quando il piccolo le viene strappato, e per questo viene sedata, per non sentire le sue urla continue. In molti allevamenti i vitellini vengono messi dentro delle scatole buie e alcuni uomini abusano sessualmente di loro, visto che i piccoli hanno la tendenza a succhiare. Non mi sto inventando queste cose, sono realtà che molti ancora non conoscono, perché pochi sono andati a visitare un macello, inoltre al giorno d’oggi si possono trovare tante informazioni, sono davvero tanti  in rete i blog ed i siti che ne parlano.

Nonostante le tantissime informazioni, in molti continuano a riempire il carrello della spesa di cadaveri. Due cose mi hanno stupito parlando con quella signora: 1° il suo sincero interesse per il mio menù di Natale, e 2° il fatto che essendo l’ennesima volta che qualcuno mi parla dell’amica anoressica, mi chiedo come sia possibile che molti mangiatori di carne abbiano un’amica anoressica. Secondo voi è una giustificazione? Comunque ho apprezzato il suo interesse per l’argomento, oltretutto mi ha detto che lei è una di quelle persone che amano dare, più che ricevere, e per quel poco che la conosco mi sembra una persona sensibile, quindi probabilmente ci rifletterà su, ma forse le manca il coraggio, infatti quando le ho detto di andare in rete a guardare qualche video, mi ha risposto “No, io non li guardo”.

Tornando al discorso dell’anoressia, se non sbaglio l’anoressia nasce da conflitti familiari, da una scarsa autostima o dal desiderio di imitare determinati modelli estetici, quindi credo non c’entri niente con il veganismo, che è una scelta che mira al rispetto, che di solito parte dal rispetto per se stessi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook