Papa Francesco, ti preghiamo di aiutare i nostri fratelli animali

papa_francesco_animaliPer quanto tempo ancora l’uomo disprezzerà la vita dei nostri compagni animali? Questo tempo pasquale dovrebbe riempire l’aria di gioia e fratellanza, dovrebbe esaltare il valore della vita, invece è complice di un massacro. Finché non cesserà questa mattanza che sporca di sangue la terra e il pianto non smetterà di coprire il suono delle campane, io non festeggerò, no! Prego San Francesco d’Assisi di parlare attraverso la persona del Papa, che ammiro moltissimo per il coraggio con cui ha saputo finora imporsi in favore di un cambiamento.

Chiedo che dalle Sue labbra possa prendere vita quella tanto attesa buona novella in favore degli animali. Quale occasione migliore della Pasqua per parlare di vita? Gli animali sono nostri fratelli ed in loro come in noi esiste l’Amore Universale.

“Papa Francesco ti prego di non distogliere dai tuoi pensieri l’agnello quale simbolo di pace nella chiesa, che presto sarà trasformato in vittima sacrificale di un’usanza pagana legata al commercio ed allo sfruttamento degli animali. Non scordare la caccia delle volpi a Siena, dove l’uomo sguinzaglierà i cani per fare sbranare i piccoli direttamente dentro i loro rifugi. Le miserie del mondo sono infinite, ma volendo e con grande coraggio a questo tu potresti rimediare con le Tue parole, già tanto ed inutilmente attese dal tuo predecessore. Grazie Papa Francesco, sento che TU sarai all’altezza di questo compito. Tu saprai parlare di quell’Amore Universale che include ogni creatura. Grazie”.

Fonte: agi.it



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook