Daniele Penna e le malattie come nostre alleate

daniele_pennaIn questo video Daniele Penna ci spiega che le malattie sono nostre alleate e che sono dei messaggi del corpo per invitarci a cambiare qualcosa nella nostra vita o ricordarci che abbiamo qualcosa da risolvere. E’ un argomento che molti medici non conoscono o che forse fanno finta di non conoscere perché preferiscono prescrivere un farmaco ogni volta che il paziente si rivolge a lui (o lei) lamentando un qualsiasi disturbo.

In altri video Daniele Penna aveva già parlato degli animali mettendoli in relazione con il comportamento umano ma in questo parla anche della carne, quindi lo condivido ancora più volentieri. Ci spiega molte cose interessanti riguardo la salute, per esempio che le malattie (anche quelle croniche) sono spesso create da noi stessi per ottenere qualcosa. Ci parla anche della rabbia e del fatto che più le persone sono rabbiose e più sentono il bisogno di mangiare la carne al sangue, mentre più si liberano della rabbia e meno bisogno hanno di mangiare carne. Per esperienza, aggiungo che è vero anche il contrario: più mangi carne e più senti il bisogno di arrabbiarti.

E’ interessantissimo scoprire alcuni tra i sintomi ed i relativi messaggi del corpo, per esempio le persone che hanno problemi al fegato sono quelle che nutrono molta rabbia, sia che lo mostrino o che lo tengano nascosto, mentre quelle che hanno problemi ai reni sono le persone che hanno maggiori paure. Il diabete invece è tipico di chi ha scarsa autostima ed anche in questo caso può trattarsi di soggetti che tendono a nascondere la loro poca fiducia in se stessi. Se vuoi approfondire ed imparare a leggere i sintomi come messaggi del corpo puoi leggere il libro “Metamedicina – Ogni sintomo è un messaggio” di Claudia Rainville.

Avevo già parlato di Daniele Penna in un altro articolo per spiegare che le piante riescono a distinguere i nostri pensieri dalle nostre intenzioni e ti invito non solo a guardare questo video ma anche ad iscriverti al suo Video Libro Gratuito andando su Salto Quantico.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook