Confronto sulla scelta vegan

scelta vegan veganismo eticaQuesto articolo può essere utile a chi ha fatto la scelta vegan e a volte si trova in difficoltà quando è il momento di confrontarsi con chi ancora non conosce bene l’argomento. Franco Libero Manco è una delle persone più autorevoli in materia di veganismo. E’ il Presidente dell’ Ava (Associazione Vegetariana Animalista), ha 65 anni, è vegetariano da quasi 40 e vegano da 25 anni. Di esperienza in materia ne ha davvero tanta! In questo video ci offre dei consigli per argomentare quando ci troviamo nelle conversazioni con chi ancora non ha compreso cos’è la scelta etica vegana.

Quando qualcuno ci fa qualche domanda sulla scelta vegana, Franco Libero ci suggerisce di essere sintetici, dando troppe informazioni rischiamo di creare ancora più confusione.

3 domande frequenti sulla scelta vegan

Perché hai deciso di diventare vegan?

La risposta più efficace e diretta è: “Voglio mangiare senza causare sofferenza agli animali, mi piace sentirmi con la coscienza pulita”.

Dove prendi le proteine?

“Tutti gli alimenti contengono proteine e gli alimenti vegetali sono migliori perché privi di effetti collaterali. Pensa agli animali più grandi, sono tutti erbivori, questo dimostra che le proteine sono in qualunque alimento”.

Se il tuo interlocutore è davvero interessato all’argomento e vuole saperne di più, puoi spiegare in modo più approfondito che degli 8 aminoacidi essenziali che sono presenti nella carne (ripetere, con tutti gli effetti collaterali quali ormoni, antibiotici, ecc..) solo 2 non sono presenti. Noi vegani invece di attingerli da un pezzo di cadavere, li prendiamo consumando svariati alimenti vegetali. In questo modo ci assicuriamo anche di avere un’alimentazione più varia e completa che ci aiuta ad assimilare tutte le sostanze che spesso chi mangia le proteine animali non riesce ad assimilare. Se ci pensi, meglio attingere da più alimenti sani piuttosto che da un unico prodotto tossico.

E se il suo interesse è sempre alto, puoi spiegargli che noi umani non abbiamo bisogno di tutte quelle proteine che la televisione vuole farci credere da sempre, ovviamente lo fa per vendere i prodotti che pubblicizza.

E il calcio dove lo prendi?

“Nei vegetali! I paesi dove si consuma più latte sono quelli in cui c’è un maggior numero di individui soggetti all’osteoporosi, i prodotti animali sono acidificanti e quindi il nostro organismo per bilanciare il pH del sangue è costretto a buttare fuori il calcio dalle ossa, smettila di credere alle sciocchezze dei medici legati alla medicina convenzionale o complici della falsa informazione. Per fortuna oggi ci sono anche i medici favorevoli all’alimentazione vegetariana e vegana”.

E il ferro dove lo prendi?

“Nei vegetali! Tieni presente che può essere dannoso assumere troppo ferro perché il ferro in eccesso si deposita nel fegato e nel pancreas e va ad ostruire le arterie. Se fosse vero che l’alimentazione a base di carne fosse utile per l’anemia non ci sarebbero così tante persone anemiche tra i mangiatori di proteine animali, infatti è molto più facile trovare persone che soffrono di anemia tra gli onnivori che tra i vegani”.

Ti invito a guardare questo video in cui Franco Libero spiega nel dettaglio le domande più frequenti fatte dai carnivori a chi ha fatto la scelta vegan. Questo è il Grande Fratello che tutti dovrebbero seguire!


Mi piace molto la sua frase: “Noi seminiamo, poi il seme può cadere sul terreno fertile oppure sul marmo o sulla roccia”. E’ quello che facciamo noi blogger costantemente, poi alcuni dimostrano indifferenza per la scelta vegan, altri addirittura ci ringraziano perché attraverso i nostri articoli hanno scelto un modo di vivere il meno crudele possibile ed altri ancora mostrano fastidio per l’argomento. Anche quest’ultimo caso è la conferma che il nostro impegno è efficace, perché se c’è una risposta seppur apparentemente negativa, in realtà significa che abbiamo fatto scattare qualche molla.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook