Alcuni chiarimenti sulla vitamina B12

vitamina B12Quando si parla del bisogno della vitamina B12 per chi segue un’alimentazione vegana sembra di parlare di chissà quale grande problema, eppure se ci pensiamo tanta gente onnivora assume integratori oppure la pastiglia per il colesterolo, per la pressione, per la glicemia alta, per la gotta o per altri disturbi tipici di chi ancora consuma le proteine animali.

Non dico che sia un argomento da sottovalutare, ma non credo sia il caso di agitarsi troppo. Nel caso di carenza si può assumere una pastiglietta e il problema è risolto. Sicuramente è meglio che prendere Aulin, Tachipirina, Aspirina e tutti quei farmaci che tipicamente usa un mangiatore di prodotti crudeli.

Inoltre esistono molte carenze di B12 anche tra gli onnivori nonostante mangino carne, e poi siamo sicuri che le vitamine presenti nelle uova o nella carne non vadano a farsi friggere con la cottura?

Vorrei ricordare che anche gli onnivori prendono la B12 tramite integratori, infatti un tempo le mucche avevano la possibilità almeno di brucare l’erba da cui prendevano, appunto, la vitamina B12, ora molte di loro sono costrette a vivere in capannoni di cemento e per questo i loro mangimi vengono supplementati con B12. Molti mangiatori di carne e dei derivati animali quindi prendono gli integratori di B12 pur senza saperlo.

Sono vegana da quasi tre anni e non prendo nessun integratore, non voglio essere assolutista e dire con fermezza che non li prenderò mai, se i valori del sangue lo chiederanno probabilmente lo farò. Non consiglio a nessuno di prendere un integratore di B12 e nemmeno lo sconsiglio, ognuno faccia come pensa sia meglio per se stesso. Credo che l’importante sia fare una volta all’anno gli esami del sangue e togliersi ogni dubbio e non prendere per oro colato quello che dice un medico non vegano visto che i medici in tutti gli anni di università studiano la materia “alimentazione” per circa 15 ore, sono davvero poche! Scoprire certe cose per me è stato deludente perché un medico dovrebbe sapere quali sono i benefici e i danni dei cibi che mangiamo.

B12 veganDa tempo seguo un’alimentazione variegata e per il momento non sento il bisogno di assumere nessun tipo di integratore e di certo non mi allarmo, dovrebbero allarmarsi invece le persone che continuano a bere latte e mangiare carne, pesce, uova e latticini. Brrrr, se penso che fino a qualche anno fa bevevo il latte mi vengono i brividi e mi viene anche il voltastomaco, ancor di più se penso a quanti cc di violenza sono contenuti in un solo bicchiere di latte.

Credo che un vegano possa preoccuparsi decisamente meno rispetto a chi continua a mangiare prodotti come quelli appena elencati che sono pieni di ormoni, antibiotici e chissà quali altri farmaci, per non parlare del pus nel latte (dovuto a mastiti alle mammelle delle mucche) che inevitabilmente finisce nel latte del supermercato o del piccolo negozio dell’allevatore di fiducia.

Ringrazio tutte le persone che diffondono gratuitamente informazioni per il benessere degli animali non umani e di quelli umani. E’ grazie ad alcune di queste se ora posso sentirmi fiera di aver fatto la scelta vegan.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook