Perché essere vegan?

veganEssere vegan non significa solo mangiare prodotti vegetali e non contribuire al massacro degli animali per scopi alimentari, ma anche smettere di utilizzare ogni prodotto nato dalla sofferenza degli altri. Essere vegan vuol dire fare il possibile per rispettare tutti.

Essere vegan significa anche evitare di vestirsi con indumenti nati dal dolore degli animali, partecipare alle manifestazioni in loro difesa e scegliere prodotti non testati sulla loro pelle visto che la vivisezione è immorale, inutile e crudele tanto quanto lo è uccidere un animale per mangiarlo.

Questo è un video in cui Sonia Giuliodori  spiega in modo semplice i motivi per cui scegliere di essere vegan.

So che non è bello usare delle etichette ma è necessario per diffondere un “nuovo” modo di vivere, anche se a dire il vero non è più così “nuovo”, ora i vegani sono tanti e saranno sempre di più. A proposito di etichette, ho notato che si fa fatica ad accettarle quando si trattano argomenti che possono toccare la nostra coscienza, non si discute quasi mai invece quando si parla di un’etichetta o di una marca su un paio di jeans o su una confezione di pasta. Questo dimostra che in realtà non è l’etichetta che dà fastidio ma la capacità ed il coraggio che si nascondono dietro di essa.

Impossibile negare che essere vegani vuol dire aver trovato il coraggio di dare a se stessi la possibilità di cambiare e nella maggior parte dei casi di migliorare come persone. Senza offesa per i non vegani, trovo che i vegani siano persone più responsabili e maggiormente capaci di pensare con la propria testa.

Essere vegan per me significa anche diffondere il veganismo, informando le persone sui vantaggi di questo stile di vita per noi stessi, per il terzo mondo, per ridurre l’impatto ambientale e.. lo metto alla fine anche se lo considero il motivo più importante.. per non far soffrire gli animali!

E se a volte i vegani si arrabbiano è perché ci credono veramente ed è molto doloroso accettare che “gli altri” siano indifferenti al dolore altrui, specialmente quando “gli altri” sono persone di famiglia o comunque persone a noi vicine. Credo che il segreto stia nel riuscire ad eliminare dal vocabolario queste due parole: “gli altri”. Forse basterebbe questo per smettere di fare del male al prossimo per il nostro egoismo. Sarebbe più corretto dire “le altre parti di Noi” perché quando facciamo del male in realtà lo stiamo facendo a noi stessi.

Bellissima la frase del video “Essere vegan ti fa svegliare ogni mattina con un sorriso in più perché sai che stai mettendo del tuo nella vita senza creare sofferenza agli altri“.

Ringrazio NonSoloAnima.TV



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook