Pasta integrale con lenticchie, carote e zucchine

pasta_integrale_lenticchie_carote_zucchine_cane_veganEcco un’altra ricetta per i cani: la pasta integrale con lenticchie, carote, patate e zucchine.

 

Ingredienti per la pasta integrale con lenticchie, carote, patate e zucchine

  • 2 manciate di pasta integrale
  • mezza patata
  • mezza carota
  • mezza zucchina
  • 2 cucchiai di lenticchie cotte.

Preparazione

  • Lessa la patata, la carota e la zucchina
  • frullale con le lenticchie cotte
  • fai cuocere la pasta con poco sale e quando è tiepida mescola il tutto nella ciotola.



19 pensieri su “Pasta integrale con lenticchie, carote e zucchine

  1. Cristina

    Ciao a tutti, complimenti per il sito, ricco di informazioni molto interessanti.sono vegana da 5 anni e vorrei che anche i miei 2 collies lo diventassero.Ora do’ loro un’alimentazione casalinga a base di riso ,carne e carote, ma vorrei uscire dalla spirale del sangue e dei macellai.Il mio dubbio e’ questo:essendo i cani animali onnivori-carnivori,non rischiano con questo tipo di dieta un deperimento organico e soprattutto la dissenteria data dall’assunzione di legumi e verdura?Mi piacerebbe confrontarmi con chi, come voi, sta gia’ compiendo questa bella esperienza con i propri angioletti pelosi.Cristina

    Rispondi
  2. LauraLaura Autore articolo

    Ciao Cristina, grazie!
    Il nostro Anima (il cane) non ha problemi ed è vegano da circa un anno. A volte al posto della carne lui mangia il seitan e gli piace tantissimo. Per esempio gli straccetti di seitan con verdure che tra l’altro piacciono molto anche agli animali umani di famiglia :-)
    http://animalvibe.org/2013/10/straccetti-seitan-verdure/

    Un’altra ricetta che gli piace molto sono le crocchette vegane con mela e zucchina ( http://animalvibe.org/2014/06/ricetta-per-cani-crocchette/ ), noi gli diamo queste crocchette ( http://www.patatino.it/it/ami/498-crocchette-ami-dog-2-kg.html ) oppure quelle della Yarrah. Ha avuto problemi solo all’inizio, niente di grave, solo un po’ di prurito e credo sia normale, anche noi umani quando cambiamo alimentazione spesso inizialmente abbiamo dei disturbi dovuti al fatto che ci stiamo disintossicando.

    Non possiamo dare consigli medici ma possiamo raccontarti la nostra esperienza con il cagnetto Anima, lui sta bene, è attivo e sereno. Anzi a dirla tutta un giorno gli abbiamo dato una scatoletta con carne e l’ha vomitata, credo che ormai non riesca più a mangiare certi cibi industriali, un po’ come è successo a me anni fa, non ero ancora vegana ma avevo smesso di bere il latte da un anno, poi un giorno ne ho bevuto un bicchiere e da lì è iniziata una lunga serie di starnuti. Credo che ora non riuscire più a tollerarlo.

    Grazie del commento, a presto!
    Laura

    Rispondi
  3. Cristina

    ciao laura, sei veramente molto gentile e disponibile.Vorrei farti sapere che i miei due collies hanno iniziato a fare un’alimentazione vegana fatta di riso o pasta ,carote, zucchine, lenticchie, germe di grano, lievito alimentare in scaglie, ma erano sempre affamati;inoltre in un mese hanno perso circa 3 kg di peso ciascuno.Per non parlare di Maya, la femminuccia, che mi rifaceva la pipi’ in casa, probabilmente per problemi di cistite.Ho ricomiciato purtroppo a dare loro un po’ di carne e hanno ripreso peso.Inoltre Maya non ha avuto piu’ problemi di cistite.C’e’ qualcosa che ho sbagliato e che dovrei introdurre nella loro dieta?Io vorrei uscire dalla spirale dei macelli e dei macellai!!!!Aiuto!!!!

    Rispondi
  4. LauraLaura Autore articolo

    Ciao carissima, sai cosa potresti fare? Siccome qualche giorno fa ho visto il video di Michela De Petris al convegno Macro La Rivoluzione delle Forchette Vegan, potresti contattarla, come dice lei stessa nel video, ora fa consulenze nutrizionali vegane anche per i cani e per i gatti. Trovo sia una notizia stupenda! :-)

    Rispondi
  5. Cristina

    Ciao carissima, come posso contattarLa?Secondo valdo Vaccaro, che ci ha seguito fino ad adesso nella nostra transizione da onnivori a vegani(sono ormai 6 anni),dovremmo somministrare delle crocchette vegan che forse sono piu’ bilanciate nutrizionalmente.Ma loro non le amano moltissimo e anche con queste Maya ha avuto in passato problemi di incontinenza.Insomma sono nel pallone piu’ totale, costretta ancora a fornire loro la carne(con solo carne Maya non ha problemi)….cosa manca?Aiutoooo!!!!!!

    Rispondi
  6. LauraLaura Autore articolo

    Ciao Cristina, hai provato con le crocchette dell’Amì? I cani che vivono con noi le adorano! Oppure quelle della Trainer o della Denkadog. In tutte queste marche ci sono tutte le sostanze di cui hanno bisogno.
    Non sono riuscita a trovare un suo numero di telefono ma puoi contattare la Dott.ssa De Petris su facebook, ti posto il link qui sotto….
    Un abbraccio a te e ai tuoi amici pelosi :-)

    https://www.facebook.com/micheladottoressa.depetris

    Rispondi
    1. Cristina

      Ciao carissima,per caso tra questemarche sai qual’e’ la piu’ appetitosa per loro?Le Ami’ non le amavano tanto, le denkadog cosi’ cosi’….Le Trainer sono buone come qualita’?Sulle altre 2 so che sono di fascia alta,ma la Trainer?

      Rispondi
  7. LauraLaura Autore articolo

    Ciao Cristina, per i cani che vivono con noi quelle della Trainer sono le più appetitose tra tutte però credo siano di qualità inferiore rispetto alle altre. Ah aspetta, avevo dimenticato quelle della Yarrah, i tuoi cani le hanno mai provate?
    Ciao e buona serata! :-)

    Rispondi
  8. Cristina

    Ciao Laura, le crocchette della yarrah le hanno provate ma non sono piaciute.Una venditrice on line molto seria, mi ha detto che pur vendendole, queste crochette hanno causato problemi di dermatiti ad alcuni cani.Lei mi ha detto che le migliori sono quelle della denkadog,ma anche Ami’ e’ di buona qualita’.Perche ‘ pensi che le Trainer siano di qualita’ inferiore?Io le ho provate diverso tempo fa perche’ non trovavo le Denkadog:sono piaciute ma mi hanno mandato i pelosi in dissenteria…..tu come le somministri le crocchette?Asciutte o umide?Da sole o con qualcos’altro per renderle piu’ appetitose?Cosa potrei aggiungere alle crocchette per renderle piu’ gustose?I miei due pelosi sono un po’ difficilotti…..Scusa le domande a raffica Laura, ma approfitto della tua gentilezza e disponibilita’:Per quanto riguarda la pasta, meglio bianca o integrale e in che quantita’?Baci.Cris

    Rispondi
    1. LauraLaura Autore articolo

      Ciao Cristina, per qualità inferiore mi riferisco alla composizione in quanto a percentuali di verdure e di ceneri, se ti capita prova a leggere gli ingredienti giusto per farti un’idea. Anche il fatto che siano molto saporite mi fa pensare che ci siano delle sostanze “di troppo” se si eccede. Infatti noi alterniamo Trainer, Amì e Denkadog, anche se Amì per noi è la marca migliore già solo per il fatto che ha prodotti non cruenti, tratta solo prodotti vegan, le altre invece purtroppo no.

      Noi di solito la sera diamo ai cani 150 g di pasta a testa mescolata con crocchette vegane, un filo di olio di semi di girasole e dei legumi come lenticchie o ceci, e a volte anche del mais ma solo ogni tanto. Usiamo la pasta bianca anche se credo sia il caso di passare all’integrale biologica e lo dico anche per noi umani. (Oppure al posto della pasta diamo loro il riso soffiato ammorbidito con acqua tiepida). Poi distribuiamo il tutto in sei ciotole (i cani sono sei) e ai due più piccoli ne diamo un po’ meno mentre gli altri 4 sono di taglia grande. Il mattino invece diamo loro un po’ di pane secco o delle crocchette vegan oppure dei biscottini vegetali per cani che troviamo al supermercato oppure quelli fatti in casa.
      Qualche volta nella pappa aggiungiamo anche dell’umido dell’Amì, a vedere come lo mangiano sembra proprio eccezionale come prodotto!
      Ciao, un bacione anche a te :-)

      Rispondi
  9. Cristina

    Grazie Laura dei tuoi suggerimenti, ne faro’ tesoro.Perche’ mescoli i croccantini con altri elementi visto che sono gia’ un alimento completo e bilanciato?Le deiezioni dei tuoi pelosi sono normali e formate?Baci.Cris

    Rispondi
  10. LauraLaura Autore articolo

    A volte aggiungiamo dei legumi (ma pochi) per dare un sapore in più, forse anche per il terrorismo informatico che viene fatto sulla possibile carenza proteica. Le deiezioni sono normali e compatte, l’unica differenza che abbiamo notato da quando mangiano le crocchette vegan è che sono più frequenti. Hai cercato il numero della Dottoressa De Petris? Se riesci a trovarlo ce lo mandi per favore? Vorremmo invitarla ad un convegno sulla scelta vegan.
    Ciao e grazie a te ;-)

    Rispondi
  11. Cristina

    ciao Laura, purtropp il numero della dottoressa non l’ho ancora trovato, ma te lo faro’ avere .Da come ne parli deve essere una persona molto preparata a riguardo.Ti faccio sapere.Un abbraccio ai pelosi.Cris

    Rispondi
  12. Cristina

    Ciao Laura, sono ancora qui a seguire il tuo splendido blog con un senso di amarezza in quanto non sono ancora riuscita a fare diventare i miei due angioletti vegani.Ho riprovato con una parentesi di croccantini vegetal della trainer, ma mi vanno in dissenteria e bevono come due spugne….ho provato a contattare la dott.ssa De Petris, ma inutilmente….Stavo pensando alla quinoa, il cereale non cereale utilizzato dalle popolazioni andine….Cosa ne pensi?Saluti e un bacione ai tuoi pelosoni.Cris

    Rispondi
    1. Cristina

      Ciao carissima
      Grazie della tua risposta… sei sempre molto gentile e disponibile. È accaduto un piccolo miracolo …..ho dato loro il riso con qualche zucchina e carota mischiato con i croccantini vegetal della trainer ed è stato un successo. . Ne sono ghiotti e non hanno più nessun problema….non capisco cosa sia accaduto….forse qualcuno lassù mi ha ascoltato….sono contenta di riuscire a salvare quelle povere anime dolenti….mi piacerebbe conoscerti….ma tu dove ti trovi?un abbraccio e una strizzatona ai tuoi angioletti. Cris

      Rispondi
        1. Cristina

          Ciao Laura purtroppo siamo lontane….io sono di Roma e vivo nel Lazio.Comunque se rimaniamo in contatto mi fa molto piacere.Un bacione ai tuoi angioletti.Cris

          Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook