Per te che mangi poca carne

mangi poca carneUn giorno parlavo di alimentazione vegan con un ragazzo e mi ha detto che non può fare a meno della carne perché altrimenti non potrebbe sostenersi fisicamente. La cosa buffa è che oltre a fare un lavoro leggero, il suo aspetto è simile a quello del ragazzino cicciottello utilizzato per rappresentare il tipico frequentatore del McDonald’s. A parte lui e ovviamente a parte i vegetariani e vegani che ho incontrato, tutte le persone con le quali ho parlato di veganismo mi hanno risposto così: “Io mangio poca carne”.
Mi chiedo cosa c’entri la quantità, se fare del male è sbagliato, è sbagliato. Non si dovrebbe fare. La loro pare quasi una giustificazione.

Sentire una frase del genere per me è come sentire “Io uccido pochi bambini“. Sì, perché tanti bambini e tanti adulti muoiono a causa della disastrosa politica alimentare delle popolazioni appartenenti alla civiltà occidentale. Facendo un semplice ragionamento, davvero semplice, se TU smetti di uccidere quei pochi bambini e quei pochi animali che uccidi, o di cui deleghi la morte (non cambia molto, non per loro), e se LUI smette di uccidere quei pochi animali che uccide, e se lo facessero anche GLI ALTRI, non ci sarebbe più bisogno di uccidere per mangiare e cesserebbe la fame nel mondo.

Che tu voglia ammetterlo oppure no, se ancora mangi prodotti nati dalla sofferenza e la cui produzione causa sofferenza alle persone del terzo mondo, convinciti del fatto che tu sei il mandante di tutto questo. Grazie ai vegani invece molti animali vengono risparmiati, che brutto termine.

mangi poca carneSe altre persone sono riuscite a fare il collegamento, cioè a capire che la causa è sempre da cercare in chi acquista e non nel singolo che uccide e macella per professione, sappi che quel collegamento mentale puoi farlo anche tu. E non dovrai per questo rinunciare al sapore ma sicuramente rinuncerai ai cibi inzuppati di violenza, dolore fisico e terrore, e che per questo non possono nemmeno fare bene alla tua salute. Se non riesci a fare il collegamento, prova almeno ad immaginarti al posto della vittima, perché ormai è risaputo che TUTTO quello che facciamo tornerà a noi stessi per legge universale.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook