Perché non mangiamo animali

perché non mangiamo animaliNon mangiamo animali perché sappiamo che uccidere è sbagliato, perché non vogliamo far soffrire gli animali che come noi sentono il dolore, provano sentimenti ed emozioni. Perché sappiamo cosa si nasconde dietro la produzione del latte, dei formaggi, delle uova (anche quelle biologiche) e della carne degli animali terrestri e di quelli acquatici.

Le persone che diventano vegane per scelta etica sono quelle che considero più integre nei propri valori, più sensibili verso il prossimo, umano o animale che sia. Sono persone di cui mi fido di più. Ma la scelta può anche essere per motivi di salute, anche se per me la vera scelta resta quella etica. Chi sceglie di seguire un’alimentazione vegana per motivi salutistici è facile che prima o poi ci ricada.

Per questo quando spiego quali sono i motivi che mi hanno portato a questa scelta, non posso trascurare l’argomento etico. Credo inoltre che, chi se ne frega degli animali in fondo se ne freghi anche di se stesso e che non abbia compreso che in realtà non c’è una separazione fra lui/lei e il resto del mondo.

Molti sottovalutano l’argomento perché non vedono gli animali soffrire e morire, gli animali vengono tenuti prigionieri ed uccisi lontano dai centri urbani. Ma chi potrebbe dire con fermezza e onestà che è giusto addentare il pezzo della carne di un altro corpo? Purtroppo ci sono ancora persone insensibili nei confronti della sofferenza degli animali, spero tu non sia così e, se ancora mangi prodotti nati dalla sofferenza, spero che vorrai almeno provare a smettere. Per gli animali, per te stesso, per il tuo karma, per la tua anima.

Perché non mangiamo animaliL’unico modo per far cessare la sofferenza degli animali è smettere di mangiarli e di finanziare le aziende che li sfruttano e li uccidono. Si vive meglio senza riempire il proprio corpo di prodotti crudeli. Le ricette vegane sono molte e in fondo a te non costa niente provare. Ne gioverà la tua salute, ed anche la tua parte interiore sarà fiera di te.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook