Barbara Mugnai donna meravigliosa

Barbara MugnaiBarbara Mugnai è una donna meravigliosa che con questo video riesce a descrivere alla perfezione lo stato d’animo di chi, come me, non riesce a staccarsi nemmeno un secondo dal dolore animale. Credo che non mi vedrete mai totalmente serena, non è possibile, sono sempre collegata alla sofferenza di tutti quegli animali che pur non avendo mai fatto niente per meritarlo, vengono torturati ed uccisi. L’unica magra consolazione è sapere che ci sono altre persone come me, che possono capire se anche quando sorrido è sempre presente un velo di sofferenza. Questo purtroppo non cambia la situazione ma mi fa sentire meno sola.

Anche Andrea, l’uomo che mi accompagna e mi sostiene, è esattamente come me. Anche lui soffre per chi soffre, animale o umano che sia, ed è per questo che ce la stiamo mettendo tutta. Passiamo tutto il nostro tempo a fare cose per gli animali ed anche nei momenti di pausa, cioè nel tragitto tra un appuntamento e l’altro, ci ritroviamo a pensare ad un nuovo evento da organizzare per portare avanti il nostro progetto in difesa degli indifesi, umani e non umani. Ora finalmente abbiamo trovato un locale perfetto per portare avanti le nostre attività per i più deboli e, oltre ad organizzare eventi per informare, adesso possiamo anche dimostrare alle persone che possono mangiare bene senza fare del male.

Forse in un’altra vita eravamo dei crudeli macellai o allevatori ed ora dobbiamo scontare, oppure semplicemente abbiamo un sentimento di empatia e sensibilità maggiore rispetto alla media, come la maggior parte degli attivisti.

Ascoltate il monologo teatrale di Barbara Mugnai, portavoce del sito La Vera Bestia. Teatro Vertigo, Livorno, 25 gennaio 2015. Regia di Ugo Pagliai. Ascoltate il suo grido di dolore, che in fondo è il grido di dolore di tutti quelli che si impegnano ogni giorno con l’augurio che le persone intorno riescano a comprendere.

Ringraziamo Barbara Mugnai e ci auguriamo di averla con noi al Festival Olistico che terremo a settembre



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook