Archivi tag: osho

Il cespuglio di rose, il pino e il cervo sono ordinari

In questo articolo pare che Osho ripeta continuamente le stesse parole, io invece credo che in questo modo sia riuscito a spiegare benissimo il concetto. Mi piacciono le persone che si impegnano al 100%, anche pèrchè, se per fare una cosa bene o farla male ci vuole più o meno lo stesso spreco di energia, tanto vale farla bene. Continua a leggere

Il potere e la forza

Dal punto di vista spirituale, il potere e la forza non diventano mai un’unica cosa. Il potere è qualcosa che si irradia da te, la sua fonte è interiore. La forza è violenta, è interferenza, violazione della libertà altrui. Di solito la gente non distingue tra le due parole, le usa quasi come fossero sinonimi. Continua a leggere

Intelligenza e intelletto

La bellezza non è materiale, né appartiene alle parti. Una volta dissezionato un fiore, una volta persa la sua totalità, anche la bellezza è sparita. La bellezza appartiene al tutto. Se dissezioni un essere umano, la vita scompare, a quel punto hai solo un cadavere, conosci un corpo senza vita. Continua a leggere

Osho parla bene degli animali

La libertà è possibile solo se si riesce a salvare ciò che io chiamo “qualità della religiosità”, una religiosità viva e in perfetta sintonia con la libertà umana, qualcosa che stimoli la crescita degli uomini. Essa non ha nulla a che fare con le tue cosiddette religioni, non ha nulla a che fare con Dio e con il Clero, ha invece a che fare con te e con il tuo potenziale di crescita. Continua a leggere

Progresso non è sinonimo di consapevolezza

Sto leggendo un libro di Osho e questo paragrafo mi ha colpito molto..

“La nostra consapevolezza non è cresciuta al ritmo del nostro progresso scientifico. Per ciò che concerne le macchine, abbiamo creato dei mostri, ma allo stesso tempo siamo rimasti ottusi, inconsapevoli e pressoché addormentati. Continua a leggere

Sii un animale!

Gli animali vivono in un mondo totalmente diverso, e il motivo è semplicemente questo: la loro spina dorsale è in posizione orizzontale. L’uomo si è separato dal mondo animale a causa della sua spina dorsale, posta in verticale. A volte è un bene tornare a essere animali.

Continua a leggere

La gelosia

“Se continui a fare confronti, se continui a paragonarti a chiunque ti passi vicino, l’unico frutto inevitabile sarà una gelosia smisurata: è una conseguenza del condizionamento a fare confronti che ci è stato imposto. Viceversa, se abbandoni ogni confronto, la gelosia scompare. In questo caso, sai semplicemente chi sei,  e non sei nessun altro se non te stesso, nè occorre che tu sia diverso da ciò che sei. E’ un bene che tu non ti paragoni agli alberi, altrimenti verresti roso dalla gelosia: perché non sei verde? E come mai Dio è stato così severo con te da non darti alcun fiore? E’ un bene che non ti paragoni agli uccelli, ai fiumi, alle montagne, altrimenti soffriresti immensamente. Ti limiti a paragonarti agli esseri umani, poichè sei stato condizionato a fare solo questo tipo di confronto; non ti paragoni ai pavoni e ai pappagalli… altrimenti la tua gelosia ingigantirebbe a dismisura: ne saresti così gravato da non riuscire affatto a vivere!” [Osho]

 

Gli animali non vanno in guerra

“Non si vedono mai gli animali andare in guerra; certo, a volte scoppiano delle lotte, ma si tratta di lotte individuali, mai di guerre mondiali in cui tutti i corvi dell’Oriente lottano contro tutti i corvi dell’Occidente, oppure tutti i cani dell’India lottano contro tutti i cani del Pakistan. Non accade mai: i cani non sono così sciocchi, tantomeno i corvi. Continua a leggere

Fare amicizia con alberi, uccelli e…

La scoperta del tuo essere è l’inizio della vita. Allora ogni momento è una nuova scoperta, ogni momento è motivo di gioia; un nuovo mistero si schiude per la prima volta, un amore sconosciuto comincia a sbocciare dentro di te, una compassione mai provata prima d’ora, una nuova sensibilità per la bellezza, per la bontà…

Continua a leggere