Archivi tag: rispetto

Il rispetto e l’accettazione

vegan_rispetto_animali_ambienteA volte mi capita di leggere degli articoli che parlano di veganismo o vegetarismo e nei commenti da parte di persone che mangiano la carne leggo: “Io ammiro i vegani ma per me si tratta di una battaglia contro i mulini a vento“… Se provi ammirazione per i vegani, probabilmente non te ne sei ancora accorto ma anche tu hai questo desiderio Continua a leggere

Con rispetto dico quello che penso della nostra religione

Oggi ho saputo che è stata mandata una lettera alla chiesa nella quale si chiede di invitare i fedeli a non sacrificare l’agnello. Anch’io, come tante altre persone, credo sia arrivato il momento di rompere questa tradizione che con l’amore non ha niente a che fare. Il discorso non vale solo per gli agnelli, ogni animale ha una vita da vivere e merita il rispetto.

Continua a leggere

Chi è il capo per i Nativi Americani

Poco tempo fa ho scritto un articolo che parlava del rapporto che hanno i Nativi Americani con gli animali. Oggi voglio parlare ancora di questo grande popolo che ha molto da insegnarci, riflettendo in particolare sulla loro considerazione della parola “capo”. Se andassimo dagli Indiani d’America e chiedessimo “chi è il capo qui?”, probabilmente ci guarderebbero con aria strana, perchè secondo loro non c’è bisogno di chiederlo, basta osservare.  Continua a leggere

Vuoi sentirti in forma? Scegli un’alimentazione vegetariana

Quando avevo 20 anni non ero mai contenta, ero troppo condizionata dalla tv e dai giornali che illustravano solo donne perfette e avevo la brutta abitudine di confrontarmi con quella che poi non è una realtà, ma l’ho capito solo in seguito. Continua a leggere

Forse c’è ancora troppa diffidenza

Mi hanno fatto male alcuni atteggiamenti di persone alle quali ho creduto ma che poi hanno fatto calare la mia fiducia.. ma non me la prendo, primo perché è inutile lamentarsi, secondo perché credo ci sia sempre del positivo in tutto, anche se a volte è difficile vederlo. Continua a leggere

Siamo nel 2012! E’ ora di smetterla di godere della sofferenza altrui!

E’ quasi incredibile che nel XXI° secolo, con tutti i passi che ha fatto la nostra civiltà nel campo tecnologico, ancora ci siano persone che si divertono nel vedere la sofferenza di altri esseri, in particolare quella degli animali, che sono forse gli unici che non ci hanno fatto mai niente di male. Continua a leggere

Hei Mondo, prendi esempio!

Il 17 gennaio, giorno di Sant’Antonio Abate (protettore degli animali), la provincia di Reggio Emilia ha presentato un Regolamento per la tutela degli animali, non solo quelli da compagnia ma anche quelli di allevamento, quelli esotici a quelli impiegati nelle manifestazioni pubbliche. Continua a leggere

Il mondo è pieno di belle persone

Ci sono individui apparentemente indifferenti, persone che fanno del bene di nascosto perchè non amano fare rumore, altri invece li vedi combattere tutti i giorni per un ideale, altri ancora tirano fuori le unghie ogni volta che qualcuno cerca di calpestare i loro valori. Ne è l’esempio una donna di Liverpool che, nonostante le minacce ricevute, ha cacciato due cacciatori ed i loro 4 cani per difendere una volpe. Continua a leggere

Qualcuno può spiegarmelo per favore?

Oggi è  la festa di S. Antonio Abate e per l’occasione varie specie di animali verranno fatti sfilare a S.Pietro per la benedizione dal Papa. Bufali, maiali, cavalli, pecore, capre, oche, galline, conigli e non solo.. E’ una festa soprattutto per gli allevatori e probabilmente ci saranno anche alcune persone amanti degli animali che secondo me non hanno realmente compreso cosa stanno festeggiando.

Continua a leggere

Dire grazie fa bene soprattutto a chi lo dice

Gli animali non sono in questo mondo per essere allevati e diventare nostro cibo, non sono degli oggetti destinati a finire nel nostro piatto. Alcuni di loro vengono uccisi per puro divertimento e molte volte quelli domestici vengono abbandonati perchè diventati scomodi, perchè in realtà non è stato dato loro il valore che meritano, altrimenti non si potrebbe abbandonare un animale. Anche gli animali da cortile vengono spesso abbandonati a se stessi, senza rispetto e senza gratitudine. Continua a leggere

Gli animali sono come i bambini

Il gioco è molto importante per i nostri amici animali, attraverso il gioco si forma il loro carattere e possono imparare molto per le situazioni nelle quali si troveranno in futuro. Il gioco aumenta la loro capacità di adattamento ai cambiamenti e crea un equilibrio emotivo importantissimo per la loro salute, sia fisica che psicologica. Ma occorre fare attenzione a quello che imparano, in modo che non diventino troppo aggressivi e disobbedienti. Continua a leggere

Il fine non giustifica i mezzi

In seguito a degli esperimenti fatti sui topi, hanno potuto affermare che anche i ratti sono predisposti ad aiutare il prossimo in caso di necessità. Hanno messo due topi vicini, uno libero di circolare nella gabbia e con del cioccolato a disposizione, l’altro chiuso dentro un tubo in una situazione di difficoltà. Continua a leggere

La legge del Karma

Qualsiasi cosa facciamo ci tornerà indietro con gli interessi, quindi meglio concentrarsi su cose positive e costruttive piuttosto che sulle cose che non ci piacciono. La legge del boomerang non vale solo per alcuni ma vale per tutti, che tu ci creda oppure no non cambia niente. Lo stesso vale per i pensieri: puoi anche non crederci ma se pensi a qualcosa di brutto lo attiri a te, ne hanno parlato in The Secret e in altri libri e documentari. Continua a leggere

“Sei proprio una capra” è un complimento e bisogna meritarselo

Jeffrey Masson, esperto di psicoanalisi e amante degli animali, descrive nei suoi libri una serie di comportamenti che fanno riflettere molto. Oltre alla fedeltà e all’entusiasmo tipici di un cane, ci sono tantissimi altri comportamenti che descrivono animali spesso sottovalutati. Continua a leggere

Gli animali hanno qualcosa in più

E’ bello vedere che le cose migliorano ogni giorno, ecco una notizia stupenda! Ora i detenuti hanno la possibilità di rimettersi in gioco e di ritrovare un equilibrio prendendosi cura dei cani, grazie ad un progetto che ha permesso la creazione dei canili all’interno dei carceri. E’ successo a Baton Rouge, negli Stati Uniti. Continua a leggere