Mi piacciono le stranezze dell’India

Per me i topi sono animali bellissimi e credo che il motivo per cui a molte persone non piacciono, nasca da alcuni condizionamenti ricevuti fin da piccoli. Ci sono delle motivazioni a volte inconsce nella paura o nel ribrezzo che alcuni provano alla vista di un topo.  Il topo infatti rappresenta la nostra capacità di essere noi stessi.. e in una società come la nostra che basa tutto sul business e sul portarci ad essere quello che non siamo, è facile comprendere il motivo per cui molti non si accettano e di conseguenza fanno fatica ad accettare gli altri esseri, compresi i topi. Credo che in realtà la causa di ogni paura sia la “non conoscenza”. Per essere accettati dagli altri, spesso fingiamo di essere ciò che non siamo e, allontanandoci da noi stessi, di conseguenza non ci interessiamo realmente neppure agli altri e, non conoscendoli, li temiamo.

L’India è un paese che mi affascina molto e credo affascini molte persone, non solo per i suoi colori attraenti che mettono di buon umore, ma anche per il profumo delle spezie che utilizzano nei loro cibi e la musica calda e seducente che accompagna le donne nelle loro danze… e una cosa che mi affascina molto è il rispetto che la maggior parte della popolazione indiana ha per gli animali.

Un giorno andrò a visitare l’India e fra le varie mete non mancherà il tempio di Karni Mata, che si trova a Deshnoke, nel Rajasthan. E’ un tempio dedicato ai topi, animali che per gli Hindu sono considerati sacri e che tuttora sono venerati dai fedeli che li nutrono con cereali, latte e cocco.

Trattandosi di un tempio, bisogna entrarvi a pieni nudi o al limite con i calzini ed è circondato da una rete metallica per proteggere questi animali divini da gatti e uccelli. Mi piace molto immaginare un luogo del genere, dove arriva gente da tutta l’India per ammirare i topi che corrono liberi nel loro tempio.. e la cosa che mi piace di più è sapere che tutto questo è vero!

Ho scoperto, grazie ad un articolo che ho trovato nel web, che noi italiani stiamo prendendo esempio dall’India. Parla di un’iniziativa presa a Fidenza, in Emilia Romagna, dove è stata creata un’isola faunistica per una colonia di gatti e di topi. Le colonie sono all’interno di un antico palazzo, Palazzo Arzaghi, dove si recano costantemente le gattare del luogo per portare cibo agli animali.

Fonte:
Vicino e Lontano


Condividi



Un pensiero su “Mi piacciono le stranezze dell’India

  1. Pingback: upnews.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>