Il rosmarino rinforza la memoria

rosmarino_memoria_naturaQuesta è una notizia che ho molto gradito e voglio condividerla con tutti quelli che come me amano la natura e la ringraziano per tutto ciò che continua ad elargirci, malgrado il pessimo trattamento che riceve in cambio da parte di alcuni di noi. The Telegraph, insieme a molti altri quotidiani inglesi, mette in evidenza uno studio condotto dall’unità di neuroscienze cognitive della University of Northumbria di Newcastle, in Inghilterra. Mark Moss, direttore della ricerca, ha spiegato che avevano già studiato le capacità dell’aroma di rosmarino nel rinforzare la memoria nel lungo termine e che ora sono stati condotti dei test sugli effetti di questa pianta nelle capacità di memoria prospettica, ottenendo un ottimo risultato.

Questi esami sono stati svolti su 66 volontari sani, alcuni dei quali hanno soggiornato in camere aromatizzate con olio di rosmarino. Sono stati poi tutti sottoposti alle analisi del sangue e si è scoperto che le persone che avevano fatto i test nelle stanze aromatizzate avevano quantità più elevate di un composto, l’1,8 cineolo, nel sangue. Questo composto si trova tra i componenti dell’olio essenziale di rosmarino e agisce sui sistemi biochimici che sono alla base della memoria. Il rosmarino è una pianta cespugliosa ed una delle erbe aromatiche più antiche, era già conosciuta dai Greci e dagli Egizi. I Romani lo usavano per curare il mal di denti e il torcicollo, oggi lo si impiega anche per curare la colite, la nausea e problemi di digestione, inoltre è un valido antistress ed è un toccasana per il fegato e la circolazione sanguigna.

Ecco come preparare un benefico infuso da bere dopo i pasti: mettere un cucchiaio di foglie di rosmarino in una tazza di acqua bollente, lasciare in infusione per almeno 15 minuti e poi filtrare. Trattiamo bene la natura che è nostra amica e complice, e soprattutto non sottovalutiamo il suo influsso benefico sulla nostra vita.

Fonte: ansa.it



3 pensieri su “Il rosmarino rinforza la memoria

  1. Nicole

    Che fascino le erbe aromatiche e che perfezione Madre Natura! Adoro i decotti: quello all’alloro e buccia di limone ha accompagnato il mio percorso igienista per combattere la gastrite……altro che Gaviscon o Malox! Adoro anche il rosmarino: avresti qualche suggerimento del suo utilizzo anche per profumare l’ambiente? Lo aspetto con ansia! Ciao. Nicole

    Rispondi
    1. Roberto

      prova con l’olio essenziale, ottimo l’inverno messo negli umidificatori (quelli che si attaccano al termosifone). Il rosmarino ha anche proprietà antinfiammatorie e antireumatiche, sempre l’olio essenziale o gli impacchi con il decotto sono efficaci contro i dolori muscolari e articolari.

      Rispondi
  2. LauraLaura Autore articolo

    Non ho ancora provato ad usare il rosmarino per profumare la casa, anzi grazie per l’idea :-)
    In rete ho letto che chi ha il camino può bruciare qualche rametto di rosmarino con la legna per ottenere un buon profumo.. e per avere un profumo ancora più intenso si possono aggiungere anche degli aghi di pino e delle stecche di cannella.
    Fonte:
    http://www.nonsprecare.it/fiori-e-erbe-aromatiche-come-profumare-casa-con-cannella-origano-e-rosmarino

    Chi invece non ha la stufa può far bollire in 250 ml di acqua delle foglie di rosmarino ma anche di salvia e timo. Proverò questa formula, visto che non ho la stufa :-) grazie Nicole, e grazie anche per il decotto con alloro e buccia di limone, lo farò provare anche a mio padre, chissà che decida di buttare via il Malox ;-)

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook