Un modello sorprendente di adozione per gattini

cagnetta_Mittens_allatta_micinoLa natura trova sempre la sua via, lo dimostra anche la gramigna, che se ne frega dell’uomo e dei suoi disastri, e cresce tra le crepe dell’asfalto in città. La vita è una forza inarrestabile e l’ennesima prova arriva dal Minnesota, dove Mittens una cagnolina pechinese di 5 anni, ha trovato nel giardino di casa un piccolo gattino abbandonato. Non avendo il coraggio di lasciarlo lì da solo, l’ha adottato. Succede spesso ma già questo dovrebbe farci capire qualcosa. Andiamo avanti. Il micino era piuttosto malmesso, e la generosa e pietosa Mittens come qualsiasi madre in natura, non ha lesinato l’amore nell’offrirgli tutte le cure che era in grado di darle e superando se stessa nel dargli tutto l’affetto necessario al punto che, il terzo giorno è avvenuto un fatto che solo l’amore può spiegare. Alla cagnetta è cominciata la lattazione così da poter allattare il suo nuovo cucciolo, l’incredibile modello di adozione, proposto dalla natura! Proprio questo latte, incredibilmente prodotto dall’amore di una cagnetta appositamente per il gattino, l’ha rimesso in forza ed in ottima forma.

Ogni giorno ormai leggiamo di episodi che ci fanno rivalutare e rovesciare tante convinzioni. Anche questo fatto, per quanto incredibile, ci fa capire che la natura ha nascosto in ogni essere vivente delle capacità che ci costringono ad utilizzare con sempre maggiore umiltà, la nostra caratteristica più importante. L’intelligenza infatti si dimostra sempre meno dominante sulla natura e sulla sua spettacolare e caotica capacità di trovare nuove soluzioni in favore della vita, che resta l’unica vera spinta evolutiva della natura.

Se ascoltate la vostra anima, sentirete il profondo piacere dal sapere che la forza dell’amore per la vita e della compassione della natura sono potentissime e riescono a smuovere anche ciò che alla nostra brillante intelligenza pare fantascientifico ed impossibile.

 

 

fonte: Eticamente



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook