Camion lager con maiali già morti durante il viaggio, autotrasportatore multato e denunciato

allevamenti_maiali_go_veganSono rimasti allibiti gli agenti della polstrada, quando hanno aperto le porte di un autotreno che avevano fermato per un controllo. Al suo interno un vero lager, stipati all’inverosimile 240 maiali, alcuni già morti e altri in agonia, lì rinchiusi da moltissime ore senza aver fatto nessuna sosta, senza acqua e nel calore infernale di questi giorni. Questo era il loro ultimo viaggio, diretti al mattatoio di Chieti per essere trasformati in porchette.

Chissà chi acquisterà qualche fetta di questi arrosti conditi con tanto dolore, irrorati da lacrime amare e silenziose, insaporiti da urla strazianti di terrore che diventavano sempre più flebili mentre avanzava lentamente l’agonia. L’autotrasportatore trasgressore delle norme, è stato multato e denunciato. Fortunatamente esistono questi controlli che dovrebbero essere eseguiti a tappeto, senza fare nessuno sconto di pena a chi  non ha nessuna pietà verso le creature di altre specie che come noi sono fatte di carne e quindi sensibili al dolore. Anzi, in realtà i controlli non dovrebbero proprio esserci, come non dovrebbe esserci la violenza e lo sfruttamento degli animali.

Importante: non dimentichiamo che siamo noi umani a contribuire al dolore e alla morte degli animali se continuiamo ad acquistare la loro carne ed insaccati vari. Nel nostro piccolo tutti possiamo contribuire al benessere di questi maialini e di tutti gli animali in genere, non imbottendo il nostro panino con la morte di qualcuno, ma riempiendolo di allegria con insalata ricciolina, rucola, maionese vegan, pomodori e moltissimi altri alimenti.

 

fonte: ilrestodelcarlino.it



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook