Politica e animali, qualcuno se ne occupa (parte 2)

politica e animali Steve BestFortunatamente ci sono anche dei movimenti politici per i diritti degli animali, come quello del Dr. Steve Best che si impegna per combattere la schiavitù, che parola, siamo nell’anno 2014 e questo termine non è ancora scomparso! E’ un partito che lotta per il cambiamento ed è un movimento abolizionista, dunque non cerca di cambiare le condizioni di schiavitù degli animali come fanno alcune associazioni, ma vuole gabbie vuote (non gabbie più grandi!) e catene rotte (non catene più lunghe!).

La violenza non va riformata ma eliminata. Così come non si cerca di revisionare la violenza sulle donne o sui bambini ma si cerca di combatterla, lo stesso vale per gli animali.

Steve Best ci invita a superare la paura di essere considerati diversi ed essere orgogliosi di essere vegani, meglio ancora se ci considerano “non normali” perché essere normali vuol dire essere programmati. Spiega che non c’è niente di umano nel tenere gli animali in certe condizioni come non c’è niente di umano nel tagliare a fette qualcuno, l’unico comportamento umano è quello di liberare un essere vivente.

Steve dice che questo mondo diventerà vegano in un modo o nell’altro perché nei prossimi anni non ci saranno le risorse necessarie per tutti e ci saranno caos e guerre. L’unico modo di vivere non violento è quello vegano e che ci piaccia o no, saremo tutti vegani. Ci spiega inoltre che molti individui si definiscono pacifisti ma in realtà non lo sono in quanto sono specisti, in effetti non possiamo occuparci dei diritti umani e trascurare i diritti animali, occorre lottare contro ogni forma di discriminazione.

Il suo è un movimento che combatte contro le grandi aziende perché esse sono la principale causa di distruzione del pianeta. Dobbiamo impegnarci in difesa degli animali se vogliamo davvero un cambiamento e dobbiamo dire basta ad una società che si basa solo sul profitto. Leggi anche la prima parte.

Ringrazio Veggie Channel e Steve Best



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook